Yoga Simbolico: il numero 0 e il Vuoto. Sequenza "Incarnazione"

21.03.2021

il numero 0: sequenza "Incarnazione" sviluppata attorno a Dharmikasana

 Aspetti teorici sullo zero

Foto di: ooceey da Pixabay 

In questa sequenza si utilizzano i Pawanmuktasana, separati in  due momenti distinti, uno per gli arti inferiori e uno, successivo, per gli arti superiori, vengono inoltre aggiunti altri esercizi di scioglimento. E' anche giusto seguire il corpo e ciò che chiede, senza irrigidirsi in una pratica, ma anzi contestualizzarla in un evento, uno scopo, un corpo, una stagione. Lascio qui il link ad un mio vecchio video in cui spiego dettagliatamente cosa sono e come si praticano i pawanmuktasana (portate pazienza, il video è molto amatoriale, ma capirete ho iniziato a fare i primi video durante il primo lockdown, senza spazi esterni e senza attrezzatura! )

Prima uscita di Yoga con Vista!

Era da tanto che lavoravo a questo progetto, scrivo, leggo, sperimento, penso, cerco di corporificare i concetti, mi confronto con il mio maestro Alberto Camici, studio e sperimento gli spunti di riflessione e le sequenze che mi propone. Ogni lavoro che propongo è vagliato da lui in uno stretto dialogo.

Questo percorso sui numeri e su tanti altri concetti simbolici che poco alla volta vi svelerò sono infatti il frutto di uno studio che vede la luce ora, ma che ha cominciato il suo cammino dentro di me diverso tempo fa, e poi si è incontrato con Alberto e con le nostre comuni intuizioni e con i suoi preziosi insegnamenti e spunti, una guida amichevole e veramente preziosa e necessaria. Questo era il germoglio.

E ora il frutto: decisa a dare un taglio netto all'umore che questo lockdown (lockdown II, peggio dei sequel dei film di fantascienza...) mi stava appiccicando addosso.

E io mi sono scrollata la coperta e ho detto basta! Da qualche parte, in qualche luogo, nel tuo presente, si deve cominciare. E allora, Carpe Diem e inizia a videare

Ecco la puntata 1, dedicata però al numero 0! Una sequenza basata su Dharmikasana e al termine del video qualche spunto teorico (che potete anche leggere qui sotto).

Lascio qui accanto anche un pdf con i dettagli tecnici per chi volesse e a chi non bastasse il video in sè. Per il resto, sperimentate e fatemi sapere!

Il numero zero è quasi un "non" numero, infatti non viene citato in ogni libro o dizionario di Numerologia. Dove viene però trattato lo troviamo descritto come numero Ombra, nello specifico rappresenterebbe l'Archetipo dell'Angelo Caduto. Per numero Ombra si intende l'espressione dell'Archetipo dal punto di vista negativo, di situazione da superare, di ombra interiore da illuminare per riportare lo stesso numero nel suo aspetto positivo - attivo dell'Archetipo. In ogni caso, in ogni tappa storica, sia attraverso il suo nome che il simbolo usato per rappresentarlo, questa cifra ha sempre rappresentato il vuoto. Questo vuoto rappresenta un tutto in potenza, un nulla che tutto contiene perché è ancora in atto la sua creazione, non è ancora attiva e presente, non si è fatto carne, non si è fatto 1.. il suo viaggio, come il Matto nei Tarocchi, deve ancora cominciare, ma ha già tutto dentro di sé. Come noi, dimentichi della nostra origine divina e della nostra unità con il Tutto, in realtà e siamo già contenuti e contenitori dell'essenza dell'Universo, siamo già a immagine e somiglianza di Dio, siamo già scintille divine, siamo Dio. Come Angeli Caduti nasciamo e dimentichiamo le nostre origini, abbiamo bisogno di un percorso e di un viaggio iniziatico per ricongiungerci alla nostra vera, unica, indivisibile e unita essenza. Ecco il senso dello Yoga inteso come Yuj: Unione. Il Vuoto è uno spazio concettuale che racchiude tutto al suo interno, è una potenza che deve sbocciare ed esprimersi. D'altronde in molte culture e molti miti, prima della Creazione, prima della Caduta, esiste spesso un primogenito androgino, né maschio, né femmina eppure entrambe le cose allo stesso tempo. E' così Adamo, prima del peccato originale, Shiva e Shakti nell'induismo.

Iniziamo quindi il nostro viaggio dello Yoga Simbolico attraverso l'uso del corpo, la corporificazione del simbolo, del numero, del significato ultimo. Se un Asana può rappresentare un numero a sé, noi proponiamo una sequenza che ci porti a vivere quell'Asana con consapevolezza, arriviamo ad essere quel numero, quell'Asana, quel Simbolo. Praticare una sequenza yoga sviluppata attorno a Dharmikasana ci porta a vivere esperienzialmente la forma e la figura simbolica attribuita allo zero. Corporificheremo questo simbolo rappresentandolo nel suo Vuoto o nel suo pieno potenziale. Come in un nido raccogliamo e accogliamo e non si può esternamente capire se celiamo il vuoto o una grande ricchezza. La figura ci chiude in una posizione introspettiva, una sorta di abbraccio verso noi stessi e la nostra anima. E' una postura di riposo, statica, ma il riposo indica sia movimento prima, che movimento dopo la quiete, così come lo zero è un contenitore dell'Universo in potenza, tutto ha e nulla ha, tutto contiene e nulla contiene. Raccontiamo con il nostro corpo i poli opposti che si abbracciano e si uniscono. La ricchezza che questa sorta di uovo può contenere sarà visibile ed emergerà durante il viaggio iniziatico, incontrando e crescendo nei numeri seguenti.

Io ho cercato di immaginare l'anima che si prepara alla discesa, all'incarnazione. Per questo ho chiamato questa semplice sequenza di risveglio, adatta per sciogliersi o per prepararsi alla meditazione, Incarnazione. Mi sono calata nel punto di vista dell'anima che deve scegliere dove, quando e come venire al mondo, in che vita, in che individualità incarnarsi, si prepara, si radica, per poi scendere e posizionarsi in un utero che la saprà accogliere. Nel prossimo video tratteremo l'inizio del cammino, il numero 1.